admin

Il Thermopolium

Il thermopolium di Pompei, già indagato nel 2019 ed emerso completamente dai flussi piroclastici a fine 2020 in tutta la sua bellezza, è solo l'ultimo dei meravigliosi ritrovamenti  frutto dei continui scavi di cui è oggetto l'area archeologica, patrimonio UNESCO dal 1997. 

Perciò, se non siete ancora stati a visitare gli scavi di Pompei dovete assolutamente rimediare! Non potete privarvi del piacere di vedere questa incredibile città romana che la lava del Vesuvio ha coperto nel 79 d.c. consegnando al tempo le persone, le cose , gli animali colti nell'attimo in cui sono stati travolti.

Grazie al ritrovamento di questo thermopolium  si potrà sapere di più sul vivere quotidiano dei pompeiani, sul cibo, sulla loro dieta e la loro vita.
Si trova tra vicolo delle Nozze d'argento e vicolo dei Balconi, di fronte alla Locanda dei gladiatori. Sarà sicuramente un punto di interesse da aggiungere alla vostra lista di cose da vedere a Pompei.

Come è fatto il Thermopolium di Pompei

Il thermopolium portato alla luce dall'opera degli archeologi è interamente dipinto (l'unico tra quelli di Pompei) e perfettamente conservato. Constava di un ambiente di piccole dimensioni con un bancone a L con incassate grandi anfore di terracotta (i dolia) dove venivano messe le vivande. Il pavimento è costituito da uno strato di cocciopesto (un rivestimento impermeabile fatto da frammenti in terracotta) in cui in alcuni punti sono stati inseriti frammenti di marmo policromo.

I dipinti del bancone rappresentano, sul lato corto una nereide che cavalca un ippocampo portando con se una cetra e sul lato lungo uno splendido gallo, un cane al guinzaglio e due anatre germane a testa in giù, come se fossero state appoggiate. I colori sono talmente vividi e brillanti che tutto sembra tridimensionale. Sul lato corto è visibile anche  l'impronta lasciata nella cenere da un grande portone di legno e da un balcone situato al piano superiore.

La cosa ancor più eccezionale è che all'interno dei recipienti sono state trovate tracce degli alimenti venduti in strada. I pompeiani infatti avevano l'abitudine di consumare fuori cibi e bevande. 
Il thermopolium fungeva insomma da antico fast food o da negozietto di cibo da strada. 

Gli studiosi hanno quindi potuto individuare il menù proposto dal termopolium, che prevedeva una specie di "paella", realizzata con l'impiego di mammiferi, uccelli, pesce e lumache.

Sono inoltre stati ritrovati dei resti di due uomini: un uomo intorno ai 50 anni disteso su una branda nel retro del locale che potrebbe essere morto schiacciato dal crollo del solaio e un'altro, i cui resti  sono stati trovati invece in un grande vaso di terracotta, tranne un piede che era vicino al bancone. Probabilmente lo scheletro di quest'ultimo, secondo gli archeologi, potrebbe essere  stato nascosto forse addirittura del XVII da scavatori che avevano scavato un cunicolo proprio a ridosso di questo edificio.
Oppure potrebbe essere stato un fuggiasco entrato nella bottega alla ricerca di riparo e soprattutto di cibo.

Leggi anche
Il thermopolium di Placidus 
Le attrazioni di Pompei
Scavi di Pompei - Itinerario
Dintorni di Pompei - Cosa visitare in un giorno

 

 

 

Visitare Pompei e il Covid-19

Situazione Covid 19: per visitare in sicurezza il Parco Archeologico di Pompei è sufficiente seguire gli itinerari studiati appositamente dalla direzione nel rispetto delle misure anti-coronavirus. Inoltre, gli ingressi saranno contingentati per assicurare il corretto numero di visitatori in ogni momento.

Attenzione: il biglietto di ingresso è acquistabile esclusivamente on-line, non sarà più possibile acquistarlo all'ingresso! Puoi comprare il tuo biglietto QUI. Potrai scegliere comodamente l'orario di visita, prevista ogni 15 minuti e per un massimo di 150 persone a turno.
Potrai accedere agli scavi dall'ingresso di Porta Marina o da quello di Piazza Anfiteatro da cui partono 2 itinerari appositamente segnalati, unidirezionali e differenziati. L'uscita invece è dai varchi di Porta Marina, Piazza Anfiteatro e Piazza Esedra.

All'ingresso: una volta arrivato ti verrà misurata la temperatura mediante termoscanner. Nei luoghi aperti ti raccomandiamo l'uso della mascherina che invece è obbligatoria nei luoghi chiusi, negli spazi affollati e dove la distanza interpersonale di almeno un metro non è assicurata.
Sia all'ingresso, sia presso i servizi igienici potrai trovare il gel igienizzante per le mani.

Nota: Sono temporaneamente sospesi i servizi di Porta Marina (toilets, bancomat, infopoint/servizio guide, deposito bagagli) ma  potrai utilizzare i servizi igienici dell'Antiquarium che si trovano nelle vicinanze"

Si possono fotografare gli scavi di Pompei?

L'esperienza di  visitare Pompei, rimarrà indelebile nella vostra memoria e fare delle foto scavi di Pompei sarà la prova tangibile del vostro soggiorno in questa incredibile città sospesa nel tempo. 

Dovrete fare attenzione però a come farete i vostri scatti.
NON è possibile infatti fotografare gli scavi con attrezzature professionali. E' solo concesso portare con voi  una normale macchina fotografica, un cellulare o un tablet, per scattare foto private. Fate attenzione ai divieti di usare il flash.

Ricordate che è vietato  salire su qualunque struttura o arredo antico per scattare selfie. 

biglietti pompei 

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.
Chiuso il 1 Gennaio, il 1 Maggio e il 25 Dicembre

Come procurarsi i biglietti per gli scavi di Pompei?

Gli scavi di Pompei sono un patrimonio unico e irripetibile che tutto il mondo ci invidia e vuole venire a visitare. 

I turisti che vivono l'esperienza di aggirarsi per le strade e le case di una città dove il tempo si è fermato quasi 2000 anni fa, sono più di 3.4 milioni l'anno. 

Le code all'ingresso quindi, come è facile immaginare sono molto lunghe. Se volete ovviare a questo problema e iniziare subito a visitare Pompei vi consigliamo di procurarvi il biglietto on line.

Di seguito alcune soluzioni:

Se volete avere le risposte ad altre informazioni pratiche per organizzare il vostro soggiorno per visitare Pompei cliccate QUI

Leggi anche

Dove dormire a Pompei
Otto cose da visitare a Pompei
Cosa visitare a Pompei
Come arrivare e muoversi a Pompei

Da dove si entra per visitare il parco archeologico di Pompei scavi?

Il parco archeologico di Pompei scavi presenta tre ingressi:

  •  Porta Marina (via Villa dei Misteri).  C'è l'Ufficio informazioni e un deposito bagagli gratuito.
  • Piazza Esedra (piazza Porta Marina inferiore). Anche qui c'è un deposito bagagli gratuito
  • Piazza Anfiteatro  (piazza Immacolata).

A seconda di dove entrate gli itinerari saranno diversi.

L'uscita è possibile dai tre varchi di Porta Marina, Piazza Anfiteatro e Piazza Esedra

Se volete avere le risposte ad altre informazioni pratiche per organizzare il vostro soggiorno per visitare Pompei cliccate QUI

pompei biglietti

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.

Dove sono i bagni pubblici negli scavi di Pompei?

Se mentre siete a visitare Pompei avete bisogno di utilizzare la toilette, potete utilizzare i bagni pubblici dislocati nei diversi punti degli scavi.

li trovate qui:  Ingressi di Piazza Anfiteatro, Porta Marina e  Piazza Esedra, Casina dell’Aquila, Antiquarium, Punto Ristoro “Autogrill”, Villa Dei Misteri.

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.

Dove posso procurarmi da bere a Pompei?

Avere con voi dell'acqua da bere mentre siete a visitare gli scavi di Pompei è fondamentale. Spesso infatti fa molto caldo e la visita dura diverse ore.
Vi consigliamo quindi di portarvi dietro qualche bottiglietta d'acqua. Nel caso che l'aveste finita potete procurarvene dell'altra alle numerose fontane che erogano acqua potabile, sparse per il Parco archeologico.
In alternativa potete comprare dell'acqua o altre bevande presso il bar-ristorante che c'è all'interno dell'area archeologica.

pompei biglietti

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.

Chiuso il 1 Gennaio, il 1 Maggio e il 25 Dicembre

In che giorni posso visitare gli scavi di Pompei?

Potete visitare il Parco Archeologico degli scavi di Pompei dal martedì alla domenica eccetto il 25 dicembre, il 1 gennaio e il 1 maggio, salvo eventuali aperture straordinarie nei giorni indicati.
Per sapere gli orari di visita degli scavi clicca QUI.

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.

Posso visitare Pompei con animali da compagnia?

Potete visitare Pompei con animali da compagnia solo se ne possedete uno di piccola taglia. Non non dovrà superare i 25 kg di peso e dovrete tenerlo al guinzaglio

pompei biglietti 

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.

Si può fumare all’interno degli scavi?

No, è proibito fumare negli scavi di Pompei. Se sentite la necessità di una sigaretta potete recarvi nelle aree disponibili presso la Casina dell’Aquila e presso le Toilettes.

pompei biglietti

POMPEI SCAVI ORARI
Dal 27 aprile al  31 ottobre
Lunedì- Domenica
dalle 9.00 alle 19.00. Ultimo ingresso alle 17.30.